Skip to content

ULTIME NEWS

Locanda Itinerande

La Locanda Itinerande è pronta e vi aspetta!

Siamo nel silenzio del parco Adamello-Brenta.

Da noi trovate pace, natura, itinerari per tutti i gusti e piatti vegani per tutti i palati. 

  www.locandaitinerande.com

LO SAPEVI CHE?

Non sempre la neve è bianca. Può essere rosa, come appare in Groenlandia, bruna o rossa. O può presentare macchie verdi.
Leggi tutto...
Home
Costa Rica Arenal e costa pacifica

Caratteristiche

Nome
Distanza Km
Impegno fisico

 

Marzo 2015

«Vulcani spenti, addormentati, attivi, la Costa Rica ne conta ben 108 di cui almeno 7 potenzialmente riattivabili in qualsiasi momento, così proprio come in questi giorni sta succedendo con il Turialba. A nord della capitale San Josè il profilo dei rilievi appuntiti è inconfondibile e incorniciato dal fumo che crea un’inevitabile coltre di nubi. Noi visitiamo il parco del vulcano attivo Arenal, alla cui base sorge "La Fortuna”, cittadina che non fa onore al panorama circostante, ma l'unica raggiungibile con i mezzi pubblici. 

Si ha subito la percezione di essere imprigionati da una babele di tour operators. Bastano pochi passi tra le vie della cittadina per trasformare la sensazione in certezza: le meraviglie della natura si possono vedere solo acquistandole sotto forma di pacchetti preconfezionati ed a caro prezzo. Abbiamo come l'impressione di stare dentro ad un enorme parco giochi; quello che vediamo è un turismo passivo e pronto a spendere grandi cifre pur di fare, vedere e divertirsi. Ci viene spiegato che negli ultimi anni è esploso letteralmente il sogno Costa Rica ma le restrizioni, i regolamenti per entrare nei parchi ed i costi per visitarli, sono dipesi non tanto da un turismo straniero impazzito, ma dalla necessità di salvaguardia dagli stessi locals. Bracconaggio, deforestazione ed una scarsa consapevolezza individuale, hanno obbligato il “sistema” ad una scelta drastica. Il centro dell'attenzione si è così purtroppo spostato dalla natura ad un mercato di servizi che nella natura viene offerto. Ciò avviene nonostante i costaricensi siano innamorati del loro Paese ed anche educati ad un sentimento empatico e di rispetto. Ma come ben sappiamo la differenza la fanno sempre e solo le persone! 

Qui più che altrove i nostri spostamenti alla ricerca di itinerari, il più possibile incontaminati, ci obbligano a percorrere molti chilometri a piedi sull'unica e trafficatissima strada esistente. Saliamo al Cerro Chato, cratere spento riempitosi d'acqua: un sentiero ripidissimo di 1100 metri di dislivello nella foresta primaria, che si cala letteralmente nel suo lago. Da qui la vista sull Arenal è imponente! Passiamo dalla cascata "La Fortuna" e torniamo al nostro ostello con più di 30 km nelle gambe. 

Mentre ci avviamo alla terza tappa del nostro giro, direzione costa pacifica, costeggiamo la riva dell'enorme lago artificiale Arenal. Passiamo vicino a paesini interessanti dal punto di vista dell'agricoltura biologica, come El Castillo o la splendida riserva di Monteverde con le sue foreste nebulari ed i ponti sospesi (famosa per la comunità Quacchera, attiva difensora della salvaguardia ambientale). Appena svalichiamo verso la costa, il paesaggio diventa più arido e rovente. Siamo nella regione del Guanacaste, le meravigliose spiagge di Samara e Carrillo - due mezze lune di sabbia finissima - dividono l'oceano dalla foresta in un accecante contrasto di colori. E poi… pappagalli, iguane e coccodrilli ad un passo dal mare. I versi delle scimmie si confondono con quelli delle galline e dei cani buoni e liberi ovunque. Qui ci prepareremo per la nostra salita al Cerro Chirripo, assai complessa per quanto riguarda l’organizzazione a causa delle nuove regole, molto severe, che controllano e contingentano le ascensioni.

 

 

Sponsor

Banner
Banner
Banner

Login



Chi è online

 81 visitatori e 1 utente online

Siti Web Roma Creazione Siti Web

Network Hide Network
| Realizzazione Siti Web Roma | B&B Roma | Best Purchase | Lacci da Collo Personalizzati | Controsoffitti Roma | siti web ecommerce roma |